Curcuma: integriamola a tavola!

La curcuma è un membro della famiglia dello zenzero (Zingiberacee). Viene molto prescritta e utilizzata sia nella medicina tradizionale cinese che in quella indiana come analgesico, antinfiammatorio, antivirale e antibatterico.

Negli ultimi anni, però, ha suscitato notevole interesse anche nel mondo occidentale tant’è che sentiamo spesso parlare di integratori miracolosi a base di curcumina (uno dei suoi tre principi attivi) per la cura di diverse malattie, prima tra tutte l’artrite ma anche le malattie cardiovascolari, il diabete e le patologie neurodegenerative.

A cosa si devono le proprietà benefiche della curcuma?

La curcumina ha dimostrato di avere attività antiossidante e antinfiammatoria in vitro e in vivo su modelli animali ma, data la sua scarsa biodisponibilità orale, quest’attività non può essere facilmente riprodotta nell’uomo. Per ovviare a questa situazione e aumentarne la biodisponibilità è frequente che le venga associata la piperina, il comune pepe da cucina.

Curcuma come rimedio a 360°?

Sarebbe molto bello poter utilizzare un integratore a base di curcuma e pepe e curare o almeno alleviare alcune delle patologie che sono tra le principali cause di morte nel mondo occidentale come il diabete e le malattie cardiovascolari e quelle neurodegenerative.

Purtroppo la situazione non è così semplice e spesso i supplementi dietetici si rivelano inutili o, nella peggiore delle ipotesi, dannosi. Ad esempio, soggetti che usano farmaci per la fluidità del sangue non dovrebbero usare integratori a base di curcuma poiché essa ha la medesima attività e potrebbe provocare sanguinamento.

Come possiamo inserire la curcuma nella nostra dieta?

Diverso e molto più stimolante è il suo utilizzo in cucina che affonda le radici, anche in questo caso, nelle tradizioni asiatiche. Basti pensare al curry, una miscela di spezie tipica della cucina indiana in cui la fa da padrone proprio la curcuma.

Non è difficile reperirla anche dalle nostre parti: la polvere essiccata è disponibile in qualunque supermercato, anche in versione BIO ma non è raro, ormai, trovare anche la curcuma fresca nel reparto “frutta e verdura”.

Aggiungere questa spezia ai nostri piatti è abbastanza semplice: la curcuma in polvere si sposa benissimo con risotti o cous cous a base di pesce, carne e verdure, conferendo loro un sapore esotico e un tocco giallo brillante.

Anche nelle zuppe a base di legumi è facile e gustoso aggiungere della curcuma, provare per credere!

Quello che abbiamo detto per gli integratori vale anche in cucina: un pizzico di pepe ne aumenta l’assorbimento quindi non dimentichiamo di aggiungerlo.

Seguici su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *